Sarà che è intitolato al cioccolato e io sono una golosa, sarà che seppure il connubbio cibo-design suona modaiolo quanto meno lo sanno fare, sarà che hanno realizzato un catalogo che è una meraviglia e che vien voglia di toccare, sfogliare e annusare, ma questo progetto, Food Chocolate Design, mi ha catturata:

Partendo dal cioccolato come filo conduttore, sono stati selezionati otto produttori artigianali che, come seri progettisti, lavorano con dedizione, metodo e passione, analizzando problemi produttivi, conducendo meticolose ricerche sulle materie prime, sviluppando dunque i loro prodotto come un progetto complesso.

Gli ideatori del progetto hanno chiesto a diversi grafici di ideare un alfabeto del gusto, cosa che mi ha fatto pensare immediatamente ai nostri alfabeti inventati durante il workshop con Monica; poi, come dicevo, il libro-catalogo è un oggetto bellissimo, e un video lo presenta mostrando le fasi di produzione. Mi ha trasmesso il piacere tattile dei materiali, della tipografia e della cura per i dettagli, spero anche a voi.

FCD_BOOK_Cover2

FCD_BOOK_Top_5

FCD_BOOK_Top_7

FCD_INK

FCD_Printing_BOOK-4564_Low

FCD_BOOK_Top_10

FCD_BOOK_Top_4

alfabeto_gusto_0013_O2   alfabeto_gusto_0031_C

alfabeto_gusto_0032_BHappycentro_Y

È sempre bello e gratificante vedere un’idea crescere, prendere forma, diventare un progetto, vederlo realizzato e seguire la sua crescita grazie all’entusiasmo e passione delle persone.

#scriviamoamano ha mosso in primi passi a Roma è stato poi a Venezia e domani arriverà a Bologna dove Monica Dengo, con la sua bravura e professionalità, introdurrà alla scrittura a mano un folto gruppo di persone che so essere già pronto con carta e penna e non vede l’ora di cominciare 🙂

Per creare un legame con il gruppo bolognese noi romani abbiamo pensato di incontrarci domani pomeriggio per fare insieme gli esercizi che Monica ci ha insegnato e continuare a condividere il piacere di scrivere a mano!

Un caro saluto a tutti, Roberta.

Lasciare un segno

197798_505329379533201_2103509688_n

Sono piacevolmente incappata in questo “evento” che vorrei segnalarvi: il congresso dei disegnatori. Organizzato dall’Istituto Svizzero, si tiene a Roma (ma anche in altre città) dal 10 maggio al 30 giugno. Ci ho messo un pò a capire cosa succede di importante in questo “congresso”, e la risposta è molto semplice: si entra e ci si esprime liberamente attraverso il disegno. Ho visto delle immagini molto belle, di pareti e superfici scritte e disegnate, di tante persone che lavorano insieme o da sole. Gli orari di apertura non sono comodissimi, almeno per me, ma spero di riuscire ad andarci, e poter lasciare un segno. Che ne dite di lasciare il segno di #scriviamoamano?


In occasione della giornata internazionale contro l’omofobia 17 maggio 2013 Ho scritto t’amo sulla… pelle Nicla Vassallo (filosofa) e Francesca Biasetton (calligrafa)

Roberta

La mostra Cubisti, Cubismo al Vittoriano di Roma non è eccezionale, ma ci sono cose interessanti, soprattutto per quanto riguarda i “cubismi”, cioè l’influenza del movimento al di là della pittura. Architettura, cinema, teatro, danza, arti applicate.
Una delle figure più interessanti è Sonia Delaunay, pittrice, stilista, sarta, illustratrice.
I libri che ha creato e illustrato non ricordano i nostri taccuini?

Luisa

Voglio raccontarvi di un mio pomeriggio romano. E della signora che mi regalò una poesia in cambio di una moneta. Incontro straniante alla fermata dell’autobus in Piazza del Popolo, un po’ seccata per la pioggia ma soddisfatta dopo una giornata per musei, era uno di quei momenti in cui una piccola sorpresa inaspettata sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ché in fondo un po’ romantica sono.

Ad ogni modo, a un certo punto mi si avvicina una signora con un po’ di scartoffie in mano, un cappello di velluto di quelli a forma squadrata e un lungo gonnellone. Chiede con accento inglese se voglio una poesia in cambio di un’offerta. Declino distratta dall’autobus in arrivo, ma intanto rimugino tra me e me perché  quanto meno è originale e in fondo è pur sempre una poesia che mi sta offrendo… troppo tardi mi dico, ma poi, tu guarda, la signora si siede sul bus proprio dietro di me. Esito un secondo, poi non resisto, sono troppo curiosa e le offro un euro per una poesia. A quel punto la sorpresa: la signora inizia a frugare fra i suoi fogli sciolti, solleva un attimo lo sguardo e mi chiede che genere preferisco, o meglio, di cosa ho bisogno, tema amoroso? Natura? Scelgo la seconda e allora lei tira fuori un minuscolo foglietto ripiegato, la versione casereccia di una miniatura con tanto di  impaginazione e scritta a mano. Ok la calligrafia non è propriamente leggibile ma l’idea è deliziosa, che roba. Ben lontano dal foglio fotocopiato che mi aspettavo di ricevere questa signora mi ha regalato una piccola opera scritta di suo pugno e impaginata con le sue mani. Non solo, lì seduta nell’autobus, mi ha recitato la poesia in inglese e poi me l’ha tradotta, ero allibita, e commossa.

Questo incontro, scivolato guarda caso tra uno dei week end calligrafici con Monica, è stato di ispirazione. L’avevo già condiviso con i miei compagni di corso e ho pensato fosse carino raccontarlo anche qui per offrire a tutti un altro esempio di creatività e delle tante possibilità e scoperte legate in qualche modo alla calligrafia. Ha ragione Monica nel dire che quando ci si avvicina alla scrittura a mano succedono cose impreviste. E bellissime.

photophoto(1)photo(2)


Esercizi svolti da Donatella, Marco, Tiziana durante il corso “Il potenziale della scrittura creativa” con Monica Dengo – Lezione 6 aprile 2013

Salve a tutti!
Stiamo organizzando un corso di miniature a Roma, il fine settimana del 17 e 18 maggio, con Tiziana Gironi.
Se qualcuno fosse interessato a conoscere i dettagli può scrivere a Massimo m.carosella@gmail.com.
Buona calligrafia!

Immagine

Tra una tazza di te verde giapponese e una nacatola calabrese, oggi c’è stato il primo pomeriggio calligrafico di #scriviamoamano. L’esperimento è decisamente riuscito, ognuno si è esercitato con gli strumenti e le scritture più congeniali. Nell’attesa del prossimo appuntamento ringrazio Marina, perfetta padrona di casa, e i “vecchi” e i “nuovi” compagni di viaggio!

Esercizi svolti da Tiziana, Anna, Roberta, Luisa durante il corso “Il potenziale della scrittura creativa” con Monica Dengo – Lezione 6 aprile 2013 – Roma

L’arte di scrivere a mano: Una Performance ogni giorno

5-12 ottobre 2013, Venezia

Dal 20 Aprile al 30 Marzo alla 999 Gallery, via Alessandro Volta 48.

http://www.999gallery.com/

http://roma.zero.eu/2013/04/20/romeo-clausura/

garbage beauty_2

Calligraphie et amour de la lettre au service de la beauté de nos rejets, détritus et ordures. Belles poubelles ou Garbage Beauty. En bref, nous refaisons une beauté aux objets qui vous ont acompagné durant votre vie. Comme des thanatopraxies ou embaumeurs, nous les montrons sous leur meilleur jour avant qu’ils ne partent définitivement. Montréal est généreux en “vidanges” et poubelles, reflet d’une société de consommation qui se lasse et se débarrasse sans hésitation d’objets remplis de vie et d’histoire.

Avant de disparaitre de vos trottoirs, certains d’entre eux ont encore des choses à vous dire.

http://www.garbagebeauty.com